Torta alla Guiness

Per terminare in dolcezza…

Se volete cimentarvi con questa ricetta, procuratevi (eccezionalmente le dosi sono per 4 persone e non per 2):
subito l’ingediente base, ovvero un bicchiere di Guiness (il rimanente della bottigla ve lo potete sorseggiare tra i fornelli!),
2 etti di farina,
1 etto di burro (morbido),
2 etti di uvetta, 1 etto e mezzo di zucchero di canna,
2 uova,
50 g di scorze di cedro/arancia canditi, la scorza di mezzo limone,
1 pizzico di noce moscata, cannella, zenzero, pepe garofanato,
1/2 cucchiaino di bicarbonato,
sale e pepe.

Avete tutto? allora possiamo partire…
Prendete una terrina e metteteci la farina, il burro e un pizzico (abbondante) di sale, quindi rimestate fino ad ottenere un impasto (di quelli non omogenei).
Aggiungete allora l’ uvetta, i canditi, la scorza di limone grattugiata, lo zucchero di canna, noce moscata, cannella, zenzero e pepe garofanato (un pizzico ciascuno).
Fatto questo versate in un pentolino la Guinness, la fate scaldare e, una volta tolta dal fuoco, mescolate il bicarbonato di soda; quando il composto diventa tiepido aggiungete le uova (sbattute precedentemente).
Prendente il tutto e lo unite all’impasto (quello con la farina) e mescolate sino ad avere un composto omogeneo… rilassatevi ora, perché siamo quasi arrivati a destinazione…
Per finire prendete uno stampo rotondo (diametro 16-20 centimetri), lo rivestite con carta da forno e lo mettete a cuocere per un’oretta a 180 gradi (a forno giè caldo).
Da servire fredda, meglio se dopo un paio di giorni.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 2 =