Salone della birra artigianale e di qualità

Che delusione…ci aspettavamo una fiera “di settore”; ci siamo ritrovati
in una piccola, sbiadita, caotica copia di una rassegna paesana.
Sono circa le 19:30 di domenica quando entriamo: i bicchieri da assaggio serigrafati (quelli della locandina) sono finiti, ci dobbiamo accontentare (a meta’ prezzo) di un bicchiere “standard”. Chi ben comincia…
L’esposizione occupa una piccola ala della Fiera di MilanoCity, un’ala abbastanza spoglia: in sintesi, un salone quadrato,
lungo il perimetro gli stand, al centro la zona ristoro (in questo caso il termine qualita’ sarebbe del tutto inopportuno)
e la musica dal vivo.
Sparsa qua e la’ una ressa vociante, ed alticcia, composta soprattutto di giovanissimi. Interessati piu’ alla quantita’ che non alla qualita’. Con buona pace (forse) degli espositori, alcuni dei quali gia’ avevano finito le scorte.
Ma, direte voi, e la birra? Il nostro e’ stato un tour breve. Che dire, alcune birre ottime, altre un poco meno (non staremo a fare nomi), alcune ottimamente servite, altre un poco meno (troppo calde o troppo fredde per la tipologia, a detta degli stessi mescitori).
Concludiamo. Se l’obiettivo era svuotare i fusti permettendo agli standisti di ammortizzare l’investimento, tanto di cappello. Se l’obiettivo era pero’ la degustazione di birre di qualita’, una passerella per una loro maggiore distribuzione, allora siamo ancora (ben) lontani: anche perché abbiamo dei dubbi, forti dubbi, su quanto il pubblico presente all’evento (la maggioranza almeno di quello che abbiamo visto noi) possa avere un effetto volano e moltiplicatore.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 5 =