La Kwak

Brassata artigianalmente sin dal 1791, si legge sull’etichetta di questo “discreto” prodotto belga.
Eramo in vacanza da quelle parti ed abbiamo “saccheggiato” un cash&carry specializzato in alcolici in genere, birre in particolare (a prezzi interessantissimi): la nostra scelta e andata su bottiglie “base”, non pretenziose, quelle piu andanti insomma.
Tra queste abbiamo scelto anche la Kwak che non ci ha delusi.
Ambrata (ramata forse sarebbe il termine ideale), schiuma un poco grezza, la Kwak sprigiona al naso tutti i suoi lieviti (non tutti dall’aroma piacevole), con profumi fruttati, di malto, con ricordi di biscotto, toffee.
Oleosa al tatto, ti invade la bocca di alcolico, forse non bilanciato a sufficienza da corpo ed altri sapori (liquirizia, nocciola, caramello). Con un ricordo di sherry quando si riscalda.
Sicuramente non beverina, alla vista ed all’olfatto promette a nostro parere piu di quanto offrira’ poi in bocca.
—————–
Tipologia: Ale belga
Fermentazione: alta
Grado alcolico: 8%
Temperatura di servizio: 5/6 gradi
Confezione: bottiglia 33 cl
Prezzo: 0.87 euro (in Belgio)
Maggiori informazioni: www.bestbelgianspecialsbeer.be
Il nostro parere: ***/na (minimo 1, max 5: molto buona ma molto cara)

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × uno =